E’ ancora tempo di sandali!

E’ ancora tempo di sandali!

Come affrontare un autunno caldo?

Settembre e ottobre ci regalano ancora  belle giornate !!!

Come destreggiarsi tra le vetrine che ci propongono le collezioni autunnali e le vetrine con ancora i saldi di fine stagione?

E’ ancora tempo di sandali!!

Le collezioni estive ormai ci annoiano ma le collezioni autunnale sono “TROPPO PESANTI”!!

E’ ancora tempo di sandali!!

Cerchiamo delle buone occasioni tra le VETRINE dei saldi di :

1 SANDALI   indossati con le calze  li abbineremo anche con i blezer, le camicie in seta e i maglioncini.

Attenzione al colore che dovrà essere  nero o cuoio o in pellami metallizzati opachi.

2 DENIM  Questo tessuto è un passepartout.  Che sia il jeans che sia la camicia o il giubbotto  non ci stancheremo mai d’indossarlo.

Ora come capo spalla (giacca/camicia ) e più in là, a stagione inoltrata, in abbinamento a gilet in ecopelle o ecopelliccia.

3 T. SHIRT Sempre e comunque non bastano mai! Bianche, colorate con paillettes o basiche sono indispensabili. Le indosseremo ora sotto le camicie/giubbotti in jeans e in autunno inoltrato in sovrapposizione a dolcevita o semplicemente faranno capolino da sotto i maglioni per alleggerire outfit troppo scuri.

 

Tra le vetrine con le NUOVE COLLEZIONI  non facciamoci scappare :

 

1 JEANS a vita alta!! I primi arrivi hanno dei pesi raccomandabili anche con le temperature alte.

2 ANIMALIER    Abbiamo solo l’imbarazzo della scelta: gonne giubbotti per le più temerarie!

Cinture e foulards per dettagli di tendenza per gli outfit più sofisticati.

3 PIZZO  Trasparente e femminile copre senza appensantire (perfetto nei cambi di stagione).

Indispensabile in previsione di serate decembrine con amici, colleghi e Capodanno!!

Nel frattempo lasciatevi ispirare!

Buon shopping!

 

 

 

 

Questo abito è per la festa!

Una volta si diceva : Questo abito è per la festa!

I tempi non sono cambiati così tanto…. (su alcune cose) :), o meglio sono cambiate le modalità ma non i concetti!

Un’  indagine ha rilevato che la maggior parte delle persone durante il week end adotta un abbigliamento diverso da quello adottato durante la settimana.

Le ragioni sono facilmente intuibili.

La principale è che al lavoro ricopriamo dei ruoli e abbiamo delle responsabilità diverse da quelle che ci derivano dal mondo del privato.

In alcuni casi la sfera lavorativa é talmente lontana (come stile ed esigenze) dalla sfera personale che siamo costrette ad adottare DUE ARMADI.

L’altro giorno parlando con una mia cliente sono venuta a conoscenza che una delle regole non scritte tra i professionisti di Milano è indossare il jeans il venerdì pomeriggio.

Mi fanno riflettere queste notizie  perchè è fuor di dubbio che  gli uomini comunicano anche attraverso l’abbigliamento emozioni e stati d’animo.

Non avrebbe lo stesso significato indossare il jeans il lunedì mattina.

Infatti associo il jeans /venerdi come preludio ad un week end di libertà spensierato e lontano dalle scartoffie.

Associo il jeans /lunedì come ad un rientro affrettato ad un risveglio all’ultimo  minuto ad un professionista assonnato e distratto per tutta la giornata.

Esagerata???

L’abito non mente!  Queste parole concise, che ho rubato non ricordo più  dove,  sono esplicative di un concetto che troppo spesso viene sottovalutato.

Molte sono le amiche /clienti che si sono viste “bagnar il naso” da colleghe meno competenti o meno preparate solo perchè l’abbigliamento giusto comunicava le capacità adeguate ad un avanzamento.

L’importante è crederci.

Per raggiungere obiettivi  ambiziosi non bastano (purtroppo) la Laurea  e i Master se siete sempre vestite come delle segretarie o l’amica della porta accanto.

E’ una realtà ( giusta o sbagliata non decido io ) di cui bisogna prendere  atto  e affrontare.

In ogni caso l’abbigliamento deve essere ADEGUATO al luogo di lavoro.

L’ambiente detta le REGOLE  e seguendo questa logica ho scattato per Voi alcune fotografie per proporvi un gioco.

La modella è sempre la stessa.

Osservate le fotografie …. provate a fantasticare sul tipo di lavoro che potrebbe fare a seconda dell’abbigliamento indossato.

Vi stupirete delle vostre risposte!

P.S.:

Piacerebbe sapere anche a me cosa ne pensate!

 

IMG_2019 IMG_2030 IMG_2048

 

 

 

 

 

 

CADAVERI NELL’ ARMADIO :)

Cadaveri nell’ armadio???

Bhè amiche mie a questo punto sarebbe meglio avere qualche amante  nell’armadio!!!! AHAHAHAH!

Ma a parte le battute scontate/cretine cosa abbiamo dentro al nostro ARMADIO ??

Qualunque cosa??

T-SHIRTH che indossavamo all’asilo!

JEANS che orgogliosamente esibivamo 10 kg fa’!

CAPPOTTI stile anni ’80 Donne in Carriera!

MINIGONNE che adesso guardiamo con orrore !

PULLOVER dai colori fluo!

L’armadio pieno e NIENTE DA METTERE.

NIENTE che ci faccia sentire bene ! Ma come è POSSIBILE!!!

IMPARIAMO ad ELIMINARE

Se dopo 2 stagioni quella gonna, sì proprio quella lì ..tristemente appesa …non l’abbiamo più indossata REGALIAMOLA all’amica  brava con ago e filo  che la potrà rinnovare o all’amica BOHEMIENNE che le saprà dare nuova Vita!

LIBERIAMOCI DEI PESI MORTI.

Non facciamoci del male se nel frattempo abbiamo  qualche kilo di troppo e il nostro pantalone preferito non ci sta più bene!

La nostra consapevolezza ci rende comunque più sexy.

Approfittiamo dei cambiamenti della moda per VALORIZZARCI!

E poi ci sono quei capi che con poco si reinventano  che se abbinati in modo alternativo sono attuali o di tendenza.

Ci sono accessori che indossati in modo diverso creano PERSONALITA’.

Se proprio da sole non ci riuscite CONTATTATEMI .

Fissiamo un’appuntamento!

Guardate questo borsone !!!

armadio

 

 

 

 

 

Un’ ammasso di “ROBA” da buttare!?!?

NOOOO!

Abbiamo ridato ossigeno a un paio di pantaloni a vita alta BELL BOTTOM di grande attualità quest’ estate in un bel colore VITAMINICO,  che abbinato a una stola in chiffon RECUPERATA (da morte sicura) annodata  sul davanti crea un OUTFIT  estivo di gran effetto.

Quest’estate abbronzata con sandalo minimal oro Francesca sarà  uno schianto!

20160222_170634 (5)

 

 

 

 

 

Sempre a VOSTRA DISPOSIZIONE!

Contattatemi!

ANNI 70

Care amiche,

Se siete delle vere fashion girls sapete che gli anni 70 sono ritornati alla grande.

Ma se non vi vedete con abiti e pantaloni a zampa , potete sempre seguire il trend con gli accessori.

Ecco  di seguito alcuni esempi:

I jeans ( KONTATTO ) a zampa (bell bottom), il gilet ( KONTATTO ), e le zeppe in sughero.

Oppure:

Abito lungo alla caviglia ( MAX MARA linea WEEK END) , "campesine"  in corda (e alzi la mano chi come me, bimba in quegli anni non le ha indossate almeno una volta), tracolla lunga GOLD stile fai da te o rubata alla nonna.

 

Ecco un' altro esempio sullo stile anni ' 70 proposto da Marella.
L'attualità è sottolineata dai pantaloni nel color giallo vitaminico corti e larghi ( anche nel fondo ) e dalla blusa morbida e lunga ai fianchi per un look giovane e dinamico, ma anche fresco ed estivo grazie ai cotoni leggeri e garzati ( blusa).
In questo caso gli anni 70 sono solo un richiamo negli accessori:
La borsa / secchiello e i sandali flat in cuoio e le "frangette".

Lo stesso stile: protagonista il giallo dei pantaloni (linea Max Mara Week end) ma abbinati ad una blusa (Kontatto), immancabile la borsa/secchiello (Gio' Cellini) e il'infradito (Luciano Barachini)

Ecco di nuovo le nostre zeppe.

Rispettando il proposito di giocare con gli accessori (anni 70) lo abbiniamo ad una  abito in cotone con motivi floreali , e una Maxi bag a mano.

Stesso  gioco ma questa volta reinventiamo le campesine, che si trasformano in vere protagoniste se abbinate ad una gonna coloratissima a ruota

... E perchè non utilizzare il secchiello in blu metallizzato con un bel tubino in fantasia multi color?

Richiamo anni 70!

E' tutto molto semplice osare con buongusto care amiche non può che far bene !

Buon divertimento!!

IL JEANS QUESTO SCONOSIUTO

Se esiste un capo d’abbigliamento che abbiamo tutte ma proprio tutte, ebbene si quello è il JEANS.

Nell’armadio abbiamo quello scolorito, quello leggero, quello pesante, quello a vita bassa, quello che non mettiamo per quei chiletti  in più che sempre ci ripromettiamo  di perdere e…..il nostro preferito.

Ma quando stiamo per acquistare un jeans quali sono le regole da seguire per portarci a casa quello giusto?

Quali sono i jeans che valorizzano il nostro fisico?

Ecco allora un semplice decalogo che ci aiuterà (almeno spero) nella scelta.

Jeans Skynny

E’ quello con la gamba aderente su tutta la lunghezza, veste come una seconda pelle.

Jeans Straight

Dalla gamba dritta e dal taglio maschile.

Jeans Boot

Dal fondo leggermente svasato e stretto sulle cosce.

Jeans Bell Bottom

Fasciante nella parte superiore della gamba sino al ginocchio e poi si allarga, detto anche a zampa di elefante.

Fin qui niente di nuovo, ma quale si adatta di più alla forma del nostro corpo?

QUAL’E’ IL NOSTRO JEANS????

Dato per scontato che sono da evitare tutti quei jeans che mettono in bella mostra l’intimo, o peggio ancora quello che c’è sotto e, che il jeans giusto si allaccia senza che ci si debba coricare sul letto, facciamo delle considerazioni:

Il jeans skynny con i tacchi alti è da vero sballo, ma sono poche le fortunate che stanno veramente bene.belen

La donna rettangolo dal fianco stretto e dalle gambe magre ci fa morire d’invidia con questo jeans, ma attenzione se siete donne diamante/pera o donne clessidra  non rinunciate a un bel jeans skynny, abbinatelo a t-shirth o camicie lunghezza fianchi.

kim-kardashian-j-brand-2-150x150

kim-kardashian-bleulab-e1414460231210

Osservate Kim Kardashian stesso jeans skynny : portato con il chiodo  i fianchi “esplodono”, è sufficiente allungare la giacca (sempre rock in pelle,ma lunga ai fianchi) che sembra 2 taglie meno.

Altro illustre esempio Rhianna:

Rihanna_10

 

 

 

 

Donna “formosa” che non rinuncia al jeans skynny, il trucco è la camicia in denim morbida .

In tutte e due i casi strategica la scelta di decoltè dal tacco alto e caviglia scoperta.

Impariamo donne IMPARIAMO.

Per il jeans straight è tutt’altra storia. Dal taglio maschile e dal cavallo leggermente basso non valorizza il nostro lato B. Meglio lasciarlo al nostro lui.

Il jeans boot è un MUST.

Tutte dovremmo averlo . Morbido sulle cosce e leggermente svasato è un paspartout, sta bene a tutte.

20150513_135855 (1)

20150513_134757

20150513_135610

 

 

 

 

Il fatto che non sia stretto dal ginocchio alla caviglia proporziona l’intera figura e slancia un fisico anche appesantito.

Ideale per la donna diamante generosa nei fianchi,   molto femminile su una donna clessidra.

Leggermente a vita bassa dona alla donna rettangolo un aria per così dire “comme garçon”

Il jeans Bell Bottom è tornato alla grande.

La moda anni 70 è uno dei temi dell’estate 2015, molti sono gli stilisti che l’hanno sfilato in passerella.

Da indossare sempre con tacchi alti meglio se zeppe, e accessori con frangie.

20150513_133821

20150513_133758

 

 

 

 

 

In ogni caso sempre comunque e dovunque non dimentichiamoci  mai che siamo belle quando ci sentiamo belle,  che essere a proprio agio ci fa sentire bene, per noi  noi stesse e per  chi abbiamo vicino e amiamo.

Buon jeans a tutte!

 

I Love Jeans

I Love Jeans
I Love Jeans

Amo i jeans.

Quanti jeans abbiamo nell’ armadio?

Jeans chiari, scuri, dritti, skinny, boys, leggeri, elasticizzati…

Senza contare quelli che abbiamo nell’angolino in attesa di perdere qualche kilo e poterli rimettere.

Però chissà perché non possiamo fare a meno di rimenere sedotte dall’ ultimo modello proposto e indossato dalle donne piu ammirate del globo.

IMG_7646IMG_7692IMG_7656